Le Vie del Rosso - Aglianico del Vulture DOC Quarta Generazione

Tre anni di cure e attenzioni per ottenere un Aglianico del Vulture 100% con tutte le sue tipicità. Colore e ampio bouquet.

Aglianico del Vulture

Aglianico del Vulture DOC di Quarta Generazione. “Si dice che il rosso vino di miele offerto da Ulisse a Polifemo in cambio della sua ospitalità, fosse proprio l’Aglianico del Vulture.”

Pare sia la vendemmia più tardiva in Italia, quella appunto dell’ Aglianico del Vulture.

Nell’anno 1971 ha ottenuto il riconoscimento della denominazione di origine controllata (DOC) e nel 2010 la denominazione di origine controllata e garantita (DOCG) come Aglianico del Vulture Superiore.

Un ceppo che risale al VI secolo a.c., color rosso ciliegia, con tannini da vendere.

 

Scegli la grafica che preferisci.

78,00 €

  • 3,9 kg
  • disponibile

quarta generazione

Tutta la passione del Vulture in una goccia rosso rubino.

Con tre generazioni di enologi e produttori lucani alle spalle, Quarta Generazione è il nome del vino e della giovane azienda che produce il vino simbolo della sua regione, l’Aglianico del Vulture, un vino che rimane impresso, destinato a diventare un vino da meditazione.

Quarta Generazione  rappresenta l’evoluzione e l’arricchimento della storia della mia famiglia attraverso il mio modo di vivere la vita, girovago e al contempo fortemente ancorato alle proprie radici.

Giovanna Paternoster 

COMPOSIZIONE SCATOLA

La scatola è composta da una bottiglia di Aglianico del Vulture DOC di Quarta Generazione, 4 calici di cristallo modello Luxor 49 dell'azienda Rastal, un libretto che spiega la degustazione dei vini e i profumi, 4 tovagliette da degustazione e lo schema dei profumi dei vini.